Sviluppo sostenibile: di cosa si tratta?

Il concetto di sviluppo sostenibile vede gli albori nel 1970 quando alcuni scienziati e politici hanno incominciato a preoccuparsi di certe anomalie che  stavano osservando come i cambiamenti climatici, le crescenti diseguaglianze sociali, la diminuzione dei combustibili fossili, ecc. A questo punto è diventato loro compito quello di attirare l’attenzione su queste problematiche per affrontarle, integrarle o risolverle.

Quando si parla di sviluppo sostenibile, si fa riferimento ad un nuovo approccio verso l‘economia con l’obiettivo di raggiungere una visione globale della Terra e della sua evoluzione, considerando l’economia come un concetto che include aspetti ambientali e sociali.

Le sfide dello sviluppo sostenibile

Dobbiamo arrivare agli anni ’80 per avere la prima vera definizione dello sviluppo sostenibile: “sviluppo che soddisfa i bisogni del presente senza compromettere i bisogni delle generazioni future”. La Terra soddisfa tantissime nostre esigenze, ma dobbiamo imparare ad evitare lo spreco e a utilizzare queste ricchezze con lungimiranza, questo è il vero pensiero dello sviluppo sostenibile.

I pilastri e i principi dello sviluppo sostenibile

Questa filosofia poggia su tre pilastri:

  • Equità sociale;
  • Qualità ambientale;
  • Efficienza economica.

Per raggiungere questi risultati, il tutto si basa sui 4 principi fondamentali:

  • Solidarietà tra paesi, popoli, generazione e condivisione delle risorse di tutto il pianeta;
  • Prevenzione evitando disastri ecologici e rischi della salute, mettendo in atto una serie di decisioni;
  • Collaborazione di ognuno;
  • Responsabilità di tutti.

 

Chi può fare qualcosa?

Non pensiamo che possono fare qualcosa solo i governi, i potenti: tutti, nel nostro vivere quotidiano, possiamo muoverci per migliorare la sostenibilità dello sviluppo, cambiando i nostri comportamenti e facendo scelte mirate. Si può partire riducendo i consumi di acqua, gas, luce (molti non si rendono conto che gran parte dell’energia elettrica viene prodotta da energie fossili non rinnovabili: gas, petrolio e carbone). Il primo passo per affrontare uno stile di vita ecosostenibile, è quello di informarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018: Issi | Awesome Theme by: D5 Creation | Powered by: WordPress