Cosa sono i rituali di alta magia

Diciamoci la verità, la magia ha sempre avuto il suo fascino e non sono poche le persone che cercano risposte in essa per togliersi dubbi che riguardano il proprio futuro. Tarocchi, rituali di magia bianca e magia rossa per l’amore, incuriosiscono molti. Accanto a queste forme più conosciute, ci sono poi i rituali di alta magia.

Di che cosa si tratta esattamente? Forse non tutti conoscono questo termine che appare così elevato. Scopriamo insieme cosa sono i rituali di alta magia con https://www.magianerapotente.com/ .

L’alta magia

Quando si parla di esoterismo, siamo abituati a sentire nominare una magia che si potrebbe definire colorata, proprio per l’aggettivo che le viene associato. Conosciamo infatti, almeno per sentito dire, la magia bianca, la magia rossa, la magia nera. Ma che cos’è invece l’alta magia?

L’alta magia viene chiamata anche magia salomonica o magia cerimoniale e si caratterizza proprio per i suoi particolari rituali, che sono molto lunghi ed elaborati e prevedono l’utilizzo di molti oggetti. Un rituale di alta magia si svolge proprio come una cerimonia.

L’alta magia nacque circa nel tardo Medioevo, si perse nel 1700 e ritornò in auge nel XIX secolo particolarmente in Europa, in Francia e in Inghilterra.

I rituali

L’alta magia si pone come opposto della magia popolare, chiamata talvolta in maniera dispregiativa bassa magia. Come abbiamo detto, i rituali di alta magia si svolgono come vere e proprie cerimonie che presentano un tempo molto lungo e procedure piuttosto elaborate. Durante i rituali vengono adoperati molti oggetti simbolici con un preciso scopo o significato. Generalmente lo scopo di un rito di alta magia è quello di evocare spiriti benevoli o angeli.

Un rituale di alta magia viene dunque organizzato per conoscere e per mettersi in contatto con forze naturali e universali presenti nell’ambiente circostante. Vengono evocate formule cabalistiche, si utilizzano simboli e sigilli e, tramite la proiezione astrale, ci si mette in contatto con forze occulte.

Esempi di ritualistica di alta magia possono essere le cerimonie di purificazione che vengono espletate con il fuoco e con l’acqua; i riti con la croce cabalistica e il pentagramma; i riti con l’esagramma e con l’orologio.

Il nostro consiglio

Durante una cerimonia di alta magia, la manifestazione degli spiriti dipende dal dominio interiore dei presenti alla cerimonia. Chiunque può avere doti magiche o spirituali, forze interiori che possono venire allo scoperto. Gli oggetti che si utilizzano durante il rito, sono i mezzi che aiutano chi gestisce il rituale a capire sé stesso e a comunicare con l’invisibile. Il successo di un rito di alta magia dipende comunque in maniera imprescindibile dalla perfetta esecuzione della cerimonia, condotta con gli strumenti e i sigilli perfettamente adeguati.

Il nostro consiglio però è questo: se non siete esperti non provate mai per nessun motivo a eseguire da soli un rituale di alta magia. Se siete interessati piuttosto rivolgetevi a uno studio esoterico professionale, dove persone esperte sapranno guidare nella direzione giusta il vostro intento di avvicinarvi a quella che è l’alta magia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *